venerdì 16 agosto 2013

Comfortably Numb


 





È finita.

Le sonde hanno esaurito la loro energia vitale e con essa il loro compito.
Io con esse mi appresto a disperdere la mia essenza nel vuoto Spazio di Nun.
Mentre, pixel dopo pixel, assisto al decomporsi della mia consolle virtuale, mi pare di udire in lontananza le note di una melodia lenta e calda.

Liquido mi abbandono lasciandomi cullare…


There is no pain, you are recading
A distant chip smoke on the horizon
You are only coming through in waves
Your lips move but I can hear what you're saying
When I was a child
I caught a flecting glimpse
Out of the corner of my eye
I turned to look but it was gone
I cannot put my finger on it now
The child is grown
The dream is gone
And I have become

Comfortably numb


 


Avviso per i Blognauti:

Questo brano è tratto da Mutamenti. Un piccolo estratto scelto in modo da rivelare poco o nulla a chi (sfortunello) non ha ancora avuto l'onore di leggere il magnificentissimo libro di "memedesimoFabioGhionipropriomestesso"...
 

Post più popolari